martedì 6 maggio 2008

Il rasoio

“Venti giorni senza scrivere sul blog, che cosa le sarà successo?” Immagino per un istante dei lettori con i pugnetti chiusi e l’espressione preoccupata… Di sicuro non sono così tanti, anzi, forse sono pochissimi, ma dico comunque loro di non preoccuparsi.

Sono successe un sacco di cose, la maggior parte di mio gradimento.

Il 20 aprile mi sono trasferita a Milano e lunedì ho iniziato uno stage di grafica presso la Renoir Comics. Più precisamente, vivo a Gorgonzola, un paesino di provincia che dista circa 45 minuti di mezzi pubblici + piedi dalla Renoir: credevo che li avrei passati seduta a disegnare sulla metropolitana, invece trovo sempre tutti i posti occupati e non riesco ancora a disegnare all’impiedi con le altre persone che mi schiacciano. Alla Renoir il mio lavoro è coordinato da Giovanni Ferrario e Michele Foschini, sto imparando a usare un po’ di software utilissimi (Indesign e Illustrator) e sto mettendo a loro disposizione la mia stoica dedizione all’impaginazione e al lettering sulle loro prossime produzioni.

Il 24 aprile sono partita per il Napoli Comicon. Ci vorrebbe un report dettagliato, ma stavolta mi limiterò solamente a qualche cenno.

Ho preso alloggio in un appartamento-BB insieme ai miei amici fumettisti catanesi Simone Campisano, Carmelo Monaco, Alessio Maggioni e mia cugina “best-friend” Francesca, e lì siamo stati benissimo. Io e Fra dormivamo insieme in una doppia e i ragazzi nella tripla, poi c’era la cucina-soggiorno e ben due terrazze con una vista incredibile su Napoli, dove noi ragazze ci fumavamo sempre delle ottime sigarette romantiche.

La mattina del 25 aprile, dopo essere approdati al BB, io e Fra ci siamo cambiate, abbandonando i nostri panni sporchi in giro per la stanza in un macello generale che non so come siamo riuscite a creare in pochi minuti. Poi siamo andati tutti al Napoli Comicon, la fiera di fumetti a cui resto più affezionata in assoluto: ho conosciuto alcuni autori della Tunuè (Giovanni Marchese, Luca Patanè e Lucio Perrimezzi), ho parlato al microfono durante un incontro editoriale e poi ho incrociato un bel po’ di persone. Ho visto la splendida mostra di Futuro Anteriore, ringraziando ripetutamente Alino del Comicon e Michele Ginevra del Centro Fumetto Andrea Pazienza. Tuttavia, la cugina aveva ben due notti brave alle spalle e anch’io avevo dormito poco in treno, così nel ardo pomeriggio siamo tornate al BB. Lì per lì, appena ho aperto la porta della stanza, ho pensato di aver sbagliato camera: il gestore del B&B, l’ottimo Sig. Raffaele, ha voluto a tutti i costi prendersi cura di noi, al punto che ha rimesso tutto in ordine e ha lavato e steso i calzini e le mutande di Fra. Siamo rimaste impressionate da questo gesto, raccomandandogli di non ripeterlo anche se lo abbiamo apprezzato.

Ce ne sarebbero di cose da raccontare sul Napoli Comicon… Anche cose meno piacevoli. Ad ogni modo, mi sono divertita. Sono stata contenta di rivedere i miei amici catanesi, che ancora una volta si sono dimostrati di grande sostegno. Sono stata felice di parlare di stronzate libere con Fra, fino a notte fonda, prima di addormentarci.

Il 29 aprile ho tenuto una lezione su “L’influenza dei manga sul fumetto occidentale” all’Università di Verona, nell’ambito del corso di Storia del Fumetto tenuto dal gentilissimo prof. Claudio Gallo. C’erano più o meno un’ottantina di studenti ad ascoltarmi e a vedere le immagini fumettose che illustravo con tanto di proiettore e microfono. Circa un terzo dell’intervento è stato su Inchiostro di Jack, ma ho parlato molto anche di Barbucci e Canepa, Andrea Accardi e Marco Albiero: in particolare, Andrea e Marco li ho contattati e sono stati così disponibili da rispondere alle mie domande via email… Grazie ragazzi!... Infine, ho lasciato al prof un file- dispensa di 42 pagine con i contenuti della lezione per gli studenti (con un'immagine deformed di IDJ in copertina).

All’inizio della lezione, il prof Gallo ha fatto una presentazione ricca di apprezzamenti su IDJ e sulla mia personalità, al punto che per un momento mi sono nascosta dietro una sedia per non farmi vedere dagli studenti. Alla fine, ha detto che è andata benissimo, e in effetti mi è sembrato davvero contento. Lo ringrazio ancora per l’opportunità!

Dal 1al 4 maggio sono stata in Trentino Alto Adige con il mio dolce Giuseppe. Anzi, come si è detto più volte, mi ci ha “portata” lui, a Sexten, a Bressanone, sulle Dolomiti, al Lago di Braies e alla Val Fiscalina. Una breve ma davvero memorabile vacanza all’insegna del trio natura-cibo-amore.

Oggi sono rientrata al lavoro e ho appena finito un’illustrazione che servirà da materiale pubblicitario per IDJ e la Tunuè. Ho gli occhi rossi rossi. Come si dice, sempre sul filo del rasoio…

15 commenti:

Melo! ha detto...

tse' non postare per 20 giorni -.-
io ero cosi' preoccupato!!! non si fa cosi!vergogna!

paola cannatella ha detto...

Dai proprio tu non dovevi preoccuparti! Non essere ansioso!... a prestooo
Ah! Lo sapevo che le tue foto di Napoli si erano cancellate! ho avuto una soffiata da mia cugina...
Mi sono presa le foto di Simone!

Anonimo ha detto...

n'addivittemu!!!!!!!!!!

Melo! ha detto...

alcune pero' le ho recuperate!

paola cannatella ha detto...

AAAAh, e perchè non le mandi queste alcune alla zia Paola?

gm ha detto...

Noi abbiamo (tra le altre) le foto della conferenza del 25. Che comunque metteremo a disposizione per la web gallery Komix.it... Ciao!

paola cannatella ha detto...

evviva!

Melo! ha detto...

ma sono tante, se ti colleghi su msn un giorno te le passo!

Anonimo ha detto...

ciao paola sono una dei tanti studenti alla lezione di fumetto che hai tenuto all'università di Verona!
complimenti mi è piaciuta molto e porterò all'esame il tuo fumetto! : )
baci

Melo! ha detto...

argh ti devo passare una orribile catena blogghistica!
vai sul mio blog e leggiti le regole! e aggiorna e fatti sentire che siamo in pensiero!!! aaargh

paola cannatella ha detto...

Per Anonima della lezione di fumetto a Verona:
grazie, allora ha funzionato davvero...

Per Melo:
la vuoi smettere di metterti in mezzo ai commenti importanti??? E poi, che ti credi?Non posso aggiornare a casaccio! Devo avere qualcosa da dire, no????

Melo! ha detto...

quindi una anonima qualunque e' piu importante di me!!! AAAAAAAAAA
basta! non postero' piu in questo blog!

Giuliano ha detto...

Ciao Paola. Sono uno studente dell'università di Verona, ho assistito al tuo intervento nel mese di Aprile ospite del prof. Gallo. La tua "lezioncina" mi ha subito coinvolto, ed il tuo Inchiostro di Jack mi ha incuriosito a tal punto che ho deciso di andarmelo a prendere in libreria e portarlo all'esame di Storia del Fumetto (...domattina) assieme ad un secondo volume che amo (il mitico Dylan Dog, di Bonelli editore, ho scelto il numero 74 Il lungo Addio, un sogno di fumetto). Beh, che dire, tornando al tuo intervento: sentir parlare all'università di Miyazaki (brividi quando ripenso al bellissimo film "Il castello errante di Howl"), Maison Ikkoku, Slam Dunk, che bello, pensai; è stato un tuffo al cuore, erano anni che non sentivo quei nomi. E Ranma 1\2? mancava solo quello e si sarebbe magicamente ricomposto il mio scaffaletto di fumetti di quando avevo 16 anni, bello! ancora grazie e buon lavoro a te! Ciao, e arrivederci ancora nella bella Verona

Dennis ha detto...

Ciao Poala anch'io sono uno studente dell'univr di vr, complimenti la lezione è stata veramente interessamte, tra l'altro ho portato IDJ all'esame e ho preso 30! (proprio stamattina)

Il fumetto è una figata. Gaia mi piace un casino! Brava davvero, erano anni che non leggevo un fumetto, mi è venuta voglia di ricominciare a disegnare! (fondamentalmente canto, ma ho disegnato un sacco)

Complimenti di cuore. E basta con sta storia della mezzafumettista!!! Io a lezione ho visto una Donna molto capace e determinata, fumettista al 1oo%! :)

Ciao! Vienimi a trovare sul myspace se vuoi!
>E

paola cannatella ha detto...

Rieccomi...
Mi scuso con tutti, purtroppo ho avuto dei problemi personali che mi hanno impedito di farmi viva... Nel prossimo post ne scriverò un breve riassunto...
Almeno così ho catturato meglio i cari studenti della lezione di fumetto a Verona!

Per Melo: ancora devo fare il post delle 6 cose che mi piacciono, ma almeno so già quali sono...

Per Giuliano:anch'io conosco Il Lungo Addio di Dylan Dog, che bello che me lo ai fatto ricordare! (ai tempi, me lo prestò una mia vecchia amica d'infanzia). Mi fa piacere che la lezione ti sia piaciuta... sì mancava Ranma, ma Rumiko Takahashi (che adoro), l'ho nominata tra i miei autori di riferimento!
Ciao, grazie e a presto

Per Dennis: WOW che bello che hai preso 30, complimenti! eeeh mezzafumettista non è un dispregiativo... grazie mille per le tue belle parole!