lunedì 4 gennaio 2010

Mostra-Presentazione di Prospettive a Catania (2)
















































































Eh sì, questo primo post del 2010 si riferisce quasi del tutto al 2009, ovvero all’evento dello scorso 28 dicembre!... Anche se la mostra di Prospettive rimarrà alla libreria Tertulia fino al 29 gennaio.
Ho aspettato finora per avere tutte le foto a disposizione (anche se poi ho perso tempo io stessa a metterle on line), soprattutto quelle della mia amica Manuela che conservava nella sua macchina fotografica anche un preziosissimo video con il mio primo intervento durante la presentazione… che nessuno oltre me e pochi eletti vedrà mai.

L’evento è stato organizzato insieme alla libreria Tertulia, in particolare con Biagio Guerrera, personaggio di rilievo nel panorama dell’organizzazione di eventi culturali a Catania, che si occupa attivamente anche di scrittura, musica e performance.
PRIMA della presentazione, ci si è adoperati molto per capire come sfruttare al meglio lo spazio a disposizione. C’era il soppalco col parquet della libreria Tertulia e i tavolini di vetro componibili. La mostra doveva esporre delle tavole originali (matite definitive su A4) e delle tavole definitive (con le tinte piatte in violetto, i balloon e il lettering), disposte secondo le “prospettive”, in grado di condurre il visitatore dentro il racconto e non solo dimostrare i disegni. Si era deciso di disporre le tavole originali sottovetro, sul ripiano dei tavolini. Mio padre ha poi avuto la brillante idea di usare dei reggipiatti trasparenti come sostegno alle tavole definitive e mi ha aiutato a rinforzarli con filo trasparente e plexiglass. Dietro le tavole definitive sono stati riprodotti dei particolari del fumetto, ben visibili dalla libreria al piano di sotto. La mostra era infine circoscritta dalle pareti ai lati dei tavolini, a sinistra con un’introduzione, e a destra con sei illustrazioni di formato quadrato.

La mostra è stata inaugurata alle 18.30… il soppalco della libreria Tertulia ha iniziato a riempirsi di affettuosi amici catanesi, ma ce n’era qualcuno che non mi sarei aspettata di vedere, ed è arrivato anche qualche curioso sconosciuto. Alle 19.00 Biagio Guerrera ha presentato l’evento, poi la parola è passata alla mia amica Carla Condorelli... Ah, Carla è bella e straordinaria: lavora in una libreria per ragazzi, è insegnante, giornalista, cantante e performer negli Stipsy King, ed è sempre così vitale, affettuosa, precisa, professionale. Mi è stata di grande sostegno e, a differenza di me che ho ancora molto da imparare, sa parlare benissimo in pubblico.
… A proposito del video, mi sono rivista, aiutoooo! Al mio primo intervento, vabbè l’emozione, ma si sentivano un sacco di “eeeee” “iiiiii” “aaaaa”… Poi sono quasi sicura di essere andata meglio. Anche perché con Carla ci davamo man forte, ci pigliavamo un po’ in giro, facevamo battute.

DOPO la presentazione, ho chiesto a un po’ di persone cosa ne avessero pensato, in tutta sincerità. In generale, pare sia andata bene!
Sono rimasta in libreria fino alle 23, anche perché alcune persone sono arrivate molto tardi. Già alle 21 avevo un incredibile mal di testa, ma la serata è proseguita ancora al Castello Ursino insieme ai miei amicucci: ho mangiato all’arrusti e mangia che avevo disegnato nel fumetto!... In quella occasione, ho approfittato per informare il proprietario del locale del fatto che c’è un libro a fumetti che li rappresenta, con tanto di insegna, e naturalmente ho parlato anche della mostra. E la risposta è stata: “E iu c’aiu a ffari?”...
Ho dovuto spiegarglielo, anche se dubito servirà a qualcosa.
La mia città è magica.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

bisogna prenderli per mano,
e andare nella giusta direzione.
Brava sono fiera di te.

paola cannatella ha detto...

Mammina, se avessi visto la faccia che ha fatto il tipo!... Comunque il libro lo ha visto, sa che esiste, chi lo sa che succederà?...

Melo! ha detto...

ma perche devi mettere sti pensieri alle persone? e lasciali vivere tranquilli :)

paola cannatella ha detto...

Sì me lo dicono tutti che rompo le scatole...

MicGin ha detto...

mi sembra una bella situazione, dalle foto, un posto molto carino.
complimenti!! :-)